Gente di Panarea

Racconta Anthony Tesoriero:

“Mio padre, Antonio, lasciò Panarea nel 1926. Aveva 6 anni Arrivò in America con la mamma (che era di Filicudi) e tre sorelle. Suo padre, Antonino, era già a New York dove lavorava per preparare l’arrivo della famiglia..

Il nome completo di mio padre era “Sleme” Antonio. Sleme è il nome di una prigione austriaca dove mio nonno fu rinchiuso come prigioniero di guerra dai tedeschi durante il primo conflitto mondiale. Promise a Dio che se fosse uscito da quel campo di concentramento avrebbe chiamato il prossimo figlio Sleme.

Mio padre fu un soldato americano durante la Seconda Guerra Mondiale, dislocato in Italia. Quando la guerra finì in Europa ebbe un mese di permesso per andare a Panarea e li scatto le foto dell’isola e dei parenti.

Mia moglie è americana, originaria di una famiglia emigrata 300 anni fa dall’Inghilterra e dalla Francia. Abbiamo cresciuto 2 figli e abbiamo 2 nipoti. Sono proprietario di tre ristoranti italiani…”

Scrivete ad Anthony Tesoriero